Istituti post Brexit in sofferenza

brexit

Il forte ribasso dei prezzi dei titoli delle banche continua a perseverare e a questo punto le autorità competenti dovrebbero prendere in seria considerazione la possibilità di effettuare un piccolo aiuto pubblico a tutti gli istituti.
Questo è quanto ha dichiarato Vitor Costancio, vice presidente della Banca centrale europea durante una conferenza a Madrid.

La situazione attuale, dopo un nuovo round di ribassi dei prezzi delle azioni a seguito della Brexit, merita una profonda riflessione sul controbilanciamento del fallimento del mercato con un piccolo sostegno pubblico per migliorare notevolemente la stabilità di alcuni settori bancari. Senza un approccio di questo tipo, l’unica soluzione possibile sarebbe un’imposizione da parte dei supervisori di limiti di tempo per la svalutazione degli Npl che realisticamente richiederebbe diversi anni per raggiungere livelli ragionevoli.

Secondo Costanzo la migliore opzione da seguire per consolidare il settore sarebbe quella di un mix fra ridimensionamento e fusioni.